asd greci immagine in evidenza

ASD GRECI

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
asd greci immagine in evidenza

Tra bellezze naturali, sapori prelibati e genuini, storia, cultura arbëreshë, Greci vanta da sempre anche buoni talenti calcistici. Il bianco-celeste è il colore del cuore grecese, e l’aquila bicipite il simbolo dello stemma, del quale i ragazzi vanno tanto fieri.

logo asd greci

Breve excursus

Partendo dagli anni ’80, si contano vari tornei, ma il primo campionato di alto livello di Terza Categoria si ha nel 1999, guidato dal mister Tonino Martino, in cui l’A.C. Greci sfiorò la promozione.

L’anno successivo l’A.C. Greci ottiene il ripescaggio in Seconda Categoria pur senza aver vinto il campionato precedente, dove disputerà buone stagioni, ottenendo piazzamenti più che dignitosi.

la nascita dell'asd greci

Dopo vari anni sabbatici, durante i quali i ragazzi si sfidavano per lo più in tornei di calcetto estivi, nel 2008 ritorna la voglia di respirare calcio tutto l’anno e l’ASD Greci nasce proprio con lo scopo di aggregare i ragazzi del paese, accomunati dalla stessa passione calcistica.

Non è facile in piccole comunità come Greci trovare degli appassionati dirigenti che si facciano carico nel tempo di consolidare una realtà sportiva, non solo trovando le risorse economiche, ma anche assolvendo ai continui impegni burocratici e sportivi necessari per poter terminare un campionato. Però l’entusiasmo e la giusta maturità di buona parte della generazione degli anni ’80, danno la spinta per portare la casacca bianco-celeste in giro per l’Irpinia e la Daunia.

Così nasce l’Associazione sportiva dilettantistica Greci nel 2008 e il primo campionato di Terza Categoria, guidato da Nicola Sasso, con l’aiuto di Carlo Cutillo. 

due persone importanti per la squadra

Vorrei fare una menzione particolare di Carlo, uomo dal cuore buono, sempre disponibile con i ragazzi della squadra e non solo, con ogni persona che incontrava nel suo cammino. Ci ha lasciati da poco, ma è un distacco solo fisico perchè continuerà a vegliare su tutti da lassù, proprio come Carmelo Melito, altro uomo meraviglioso, e dirigente dell’ASD, scomparso prematuramente un po’ di anni fa, al quale i ragazzi hanno dedicato già 7 memorial e continueranno sicuramente a farlo, per esprimere tutto il bene che provano per lui, oltre ogni distanza e ricordare il suo sorriso brillante.

Squadra

un anno sorprendente

Nel 2009/10 il mister è Enzo Martino, un vero e proprio pilastro per la squadra, composta quasi interamente da grecesi, cosa degna di nota per il numero esiguo di giovani in paese. C’è un avvincente testa a testa con le pugliesi Accadia e Monteleone, ma purtroppo il Greci perde il campionato all’ultima giornata nello scontro diretto con l’Accadia. Un 6 giugno che resterà storico a prescindere dal risultato, per essere riusciti a far accorrere al “Durante” di Savignano tantissimi tifosi.

greci leoni

la rinascita dell'asd greci

C’è stato uno stop calcistico fino al 2015, anno in cui riparte l’avventura. Si intravedono le basi per costruire un progetto serio sotto la guida del Presidente Umberto Norcia coadiuvato da Enzo Norcia, Enzo Zoccano, Loris Cutillo e Giovanni Norcia.

Si forma così una squadra che per esigenze anagrafiche e demografiche deve attingere fra calciatori di Ariano Irpino e altri paesi vicini, con i quali si instaura un bel rapporto e si diventa subito una grande famiglia.

Un gruppo diventato famiglia

sempre ad un passo dalla vittoria

Il campo sportivo “Renzulli” di Ariano diventa lo stadio casalingo e iniziano quattro stagioni belle quanto maledette. Il Greci esprime un bel calcio, ma non basta, è sempre ad un passo dal traguardo, senza mai raggiungerlo. La squadra è costretta a giocare gli spareggi play off, ma puntualmente perde tutte e tre le finali decisive per la promozione.

Non pochi sono stati i complimenti ricevuti da tantissimi, per correttezza (tre volte secondi in tutta l’Irpinia in Coppa Disciplina) e bel gioco. 

Ma i ragazzi non mollano e restano uniti per il quarto anno in questo gruppo che si è cementato dentro e fuori dal campo, e testardi continuano ad inseguire il sogno di far volare l’aquila bicipite arbëreshë verso la prima promozione in un campionato FIGC.

finALMENTE LA CAVALCATA TRIONFALE

Il campionato 2019/20 sotto la guida di mister Dario Trancucci è una cavalcata trionfale, con la squadra imbattuta e con la miglior difesa fra tutti i dilettanti della Campania e la seconda in Italia (6 gol subiti in 16 gare)

Ma il Covid-19 blocca i campionati e si avverte il rischio beffa di campionato annullato ed ennesima promozione sfumata.

Poi arriva la tanto attesa notizia. E’ stata la vittoria di un gruppo umile e granitico, la compattezza è stata indispensabile per non disgregarsi, i ragazzi non hanno mai abbandonato la “nave” nemmeno dopo aver ingoiato tanti bocconi amari. Hanno impiegato del tempo, ma lo hanno fatto in grande stile, poi si sa, se ci credi fortemente in qualcosa, prima o poi si avvera. Complimenti ragazzi!

Il virus non gli ha permesso di assaporare “todo corde” le emozioni che sognavano di vivere sul campo dopo la vittoria, ma è solo un rimandare i festeggiamenti meritatissimi. 

vittoria greci calcio

Le troppe incertezze del momento hanno impedito che la squadre calcasse il palcoscenico della Seconda Categoria in quest’annata sportiva, ma c’è la volontà di ripartire nella prossima stagione. Forza ragazzi! Forza Greci!

Autore: Nicoletta Rosalbo 

Fonti: Carlo Vinucci, Loris Cutillo, Enzo Zoccano                                         

Booking.com
Booking.com
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »