assedio di compsa

L’assedio di Compsa

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
assedio di compsa

Manca esattamente un mese all’atteso appuntamento del 21 e 22 agosto 2020 dell’Assedio di Compsa, in programma a Conza della Campania che prevede un calendario ricco di eventi. Abbiamo intervistato il progettista e coordinatore esecutivo dell’evento il dott. Gerardo Chiancone che ci raccontera’ l’iniziativa.

event kampsa

L'intervista

Abbiamo visto molti contenuti fatti di immagini e video sui social che stanno annunciando l’evento al pubblico, ma in tanti si chiedono: cos’e’ l’Assedio di Compsa, potrebbe raccontarcelo?
L’Assedio di Compsa e’ innanzitutto un evento che vuole raccontare la storia di un popolo quello degli Hirpini appartenenti alla lega Sannitica, che per anni ha combattuto Roma per il dominio nell’Italia Meridionale. Lo facciamo leggendo la storia, quasi dimenticata di questo popolo e di questo territorio, in una chiave moderna, attraverso rappresentazioni teatrali all’aperto, film style, in cui verra’ raccontata dalla compagnia Clan H la storia dei Sanniti e di Stazio Trebio, l’eroe conzano del riscatto contro Roma, la rievocazione storica in costume d’epoca da parte dei gruppi rievocativi nazionali Benevento Longobarda, Samnites, X legio che ci faranno rivivere l’emozione di un combattimento campale tipico dell’epoca e dei riti caratteristici che accompagnavano la vita dei soldati.

Verra’ realizzato un laboratorio linguistico in cui riscoprire la nostra antica lingua: l’osco, lingua estinta che grazie ad alcuni reperti quali la pietra di Pietrabbondante siamo riusciti ad interpretare. Tutto cio’ passando per la Fiera delle Maeatranze in cui artisti, aziende, artigiani, agricoltori che rappresentano appunto le “maestranze del territorio” presenteranno al pubblico i propri prodotti e “la Notte in Accampamento”, esperienza emozionale che potranno vivere tutti coloro che armati di tenda vorranno vivere l’esperienza di trascorrere una notte di campeggio nell’accampamento di Annibale proprio come e’ accaduto 2216 anni fa, al tempo dell’arrivo dei Cartaginesi a Conza.

Come e’ possibile partecipare alla manifestazione?
Sul sito www.gioventuconzana.it e’ presente il programma dell’evento e soprattutto il form di prenotazione per partecipare alle attivita’ della manifestazione. La partecipazione e’ completamente gratuita, sia per i partecipanti sia per gli espositori, ma e’ necessario per entrambe le categorie riservare il posto perche’ le misure anti-covid ci costringono a disciplinare, censire e controllare tutti coloro che parteciperanno all’evento. La registazione ci permettera’ anche di prepararci bene alla consegna della “Tunica Kampsana” che indosseranno i partecipanti durante l’evento e le delle monete rievocative in terracotta che possono essere utilizzate dai partecipanti per fare acquisti nel corso della fiera delle maestranze o come gadget da portare a casa. Sull’argomento delle monete e’ in atto una ricerca che potrebbe rivelare l’esistenza di una moneta coniata a Compsa. Sarebbe una scoperta, se confermata, di notevole importanza che testimonerebbe l’esistenza di una zecca a Conza. La sera del 21 agosto sara’ anche realizzata una rievocazione enogastronomica, che causa covid, sara’ semplificata nella realizzazione di bag contenenti i prodotti tipici Irpini dell’alimentare e della ceramica.

Il Parco Archeologico di Compsa vedra’, quindi, crescere la sua importanza?
Sicuramente si, una delle rappresentazioni teatrali si svolgera’ proprio davanti la croce di ingresso alla citta’ vecchia, uno dei simboli della nostra storia, che oggi rappresenta la porta d’ingresso del parco Archeologico di Compsa. I turisti faranno, quindi, questa passeggiata da Conza nuova a Conza vecchia e qui assisteranno alla consegna delle chiavi di Kampsa ad Annibale da parte di Stazio Trebio.

Il logo della manifestazione cosa ci racconta?
Il logo realizzato dalla facolta’ di Architettura dell’Universita’ Vanvitelli, sotto la supervisione della prof.ssa Maria Antonietta Sbordone, e’ un logo identitario, che racconta la nostra terra: il grano, l’uva, la porta urbica, il lago, la ferrovia, rappresentano i volani su cui si puo’ progettare il nostro futuro, quello dei nostri figli e della nostra terra. Il logo Kampsa diventera’ l’emblema del nostro impegno verso la creazione di sviluppo economico e sociale delle aree interne di cui l’Alta Irpinia deve essere protagonista.

Cosa vogliamo dire, in conclusione, ai nostri lettori?
Venite a vivere la storia! Il
21 e 22 agosto a Conza della Campania vivrete una esperienza di vita indimenticabile.
Per contatti e prenotazioni scrivere ad
assediocompsacomunicazione@gmail.com o contattare la segreteria organizzativa al numero 3895066338.

L'assedio di Compsa

CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »