Home » Archivio Gianluca Cardinale

Gianluca Cardinale

Blogger Montecalvo Irpino. Giro l'Irpinia in lungo e largo da molti anni ormai: sono innamorato dei piccoli paesi, del loro silenzio. Cerco di catturarne i più intimi segreti nelle mie foto, ne scrivo sempre volentieri dopo averli visitati, vi faccio ritorno quando ne ho la possibilità in compagnia di me stesso o di persone che condividono la mia stessa visione. Sono convinto che i nostri paesi abbiano bisogno di qualcuno che si rechi da loro di tanto in tanto, come se si andasse a fare visita ad un anziano parente. Chi mi conosce mi chiama fotografo, artista, scrittore, poeta: in realtà sono solo uno dei tanti signor Nessuno che crede in questa terra e che da questa terra trae continua ispirazione. Buon viaggio in Irpinia.

Gianluca Cardinale

La magia del Vicoletto degli Innamorati

Vicoletto dell'amore - Montecalvo Irpino
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Uno spazio angusto dove un leggero sfiorar di mani fa battere i cuori e scatena un turbine di emozioni; un passaggio stretto tra due case dove sono nati tanti amori grazie alla complicità del destino e a qualche piccolo sotterfugio: il Vicoletto degli Innamorati a Montecalvo Irpino.

Una Madonna con un grande mistero

La Madonna di Montecalvo davanti al Papa
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Questa volta vi parlo del ritrovamento della statua della Madonna dell’Abbondanza, avvenuto a Montecalvo in un sottoscala del palazzo che fu della famiglia di san Pompilio. Una statua che nasconde un mistero straordinario che incanta chiunque vi si trovi al cospetto.

Dove il tempo si è fermato: il Trappeto di Montecalvo

Case-grotte al Trappeto di Montecalvo Irpino
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Un luogo al limite del reale, disabitato e malinconico ma che non manca di suscitare interesse in chi lo contempla; un presepe fatto di pietre e storia dove uomini e animali vivevano in simbiosi. Ci si conosceva tutti e si viveva con dignità pur avendo poco: il “Trappeto” di Montecalvo Irpino.

Translate »
error: CONTENUTO PROTETTO!