Paesaggio - Fontanarosa

Fontanarosa: continua il viaggio virtuale tra vicoli e contrade…

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Paesaggio - Fontanarosa
Foto di Luigi Zollo

Da Porta Carbone al "Muro rutto"

Risalendo il “Pescere” troviamo Porta Carbone: una porta storica di Fontanarosa che anni fa restava aperta tutti i giorni. Da qui si accedeva a una discarica chiamata “Carbonaio” in cui veniva gettata solo la cenere, e proprio dal termine “Carbonaio” prende il nome questa Porta.  Era un punto d’incontro per i contadini che di ritorno dalle campagne si incontravano e in compagnia di un fiasco di vino si confrontavano sul lavoro e sul raccolto. 

Continuando a passeggiare per il vicolo si arriva al “Muro rutto”: il muro intorno al paese che anticamente aveva un valore di difesa, ma con il passare degli anni è iniziato a crollare. Per evitare pericoli fu demolito (in parte) e per questo motivo è chiamato “muro rutto”.

Porta Carbone - Fontanarosa
Foto di Forum Giovani Fontanarosa

L'Immacolata

Il quartiere dell’Immacolata deve il suo nome alla presenza di una Chiesa dedicata a Maria SS. Immacolata Concezione. Qui, nel periodo natalizio, la Confraternita dell’Immacolata organizza la “Fiera di Santa Lucia”, in onore di Maria SS. Immacolata Concezione e Santa Lucia. Quest’ultima un tempo si teneva dal 9 al 13 dicembre ed era considerata una delle ricorrenze più importanti del paese. Il quartiere si arricchiva di bancarelle con ogni tipo di prodotto e vi era anche un’area dedicata all’esposizione degli animali quali agnelli, pecore e buoi. Oggi i festeggiamenti si tengono il 7 dicembre di ogni anno, vi è il tradizionale braciere in cui si allestisce un falò e la Confraternita offre pasta e fagioli, bruschette con olio d’oliva e un bicchiere di vino a tutti i presenti.

Via Immacolata - Fontanarosa
Foto di Luigi Zollo

Contrada Ruo

Si trova a nord del paese ed è una zona ricca di sorgenti d’acqua. Lungo la strada troviamo, infatti, tre fontane: 

  • “La fontana re lo Ceraso”, così chiamata perché fu costruita tra due alberi di ciliegio.
Fontana Contrada Ruo
Foto di Michele Colucciello
  • “La fontana re zi Ausilio”, costruita nel 1955. E’ così chiamata perché sorse accanto all’abitazione di una persona di nome Ausilio.
La fontana re zi Ausilio - Fontanarosa
  • “La Quercia” che prende il nome dall’omonima villa che si trova proprio accanto ad essa.
La fontana della Quercia - Fontanarosa

Il "Caprino"

Il Caprino è una contrada rurale situata a sud del paese. E’ una zona piuttosto arida e collinosa, ricca di ulivi, ciliegi e tanta altra vegetazione. In passato era una zona molto frequentata da greggi di capre al pascolo, caratteristica da cui probabilmente trae il nome questa contrada.

Caprino - Fontanarosa
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »