Home » Poesie

Poesie

Il cielo su Morra

Cielo su morra
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Ci sono momenti nei quali senti l’esigenza interna di versare su inchiostro ciò che la Natura ti chiede e ti mostra. A tale esigenza difficilmente ci si può sottrarre quando una forza sconosciuta ti prende alla sprovvista e ti guida in un flusso di coscienza senza freni. Così nasce questa poesia.

Taurasi: “Lo stemma dei Taurasini”

stemma taurasi
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

L’arme del Comune di Taurasi – per dirla in termini araldici – è “parlante”, ovvero nelle sue figure rappresentate già si intuisce facilmente il nome del centro.
Il Ciarlanti scrive: “Si vedono in molti luoghi de Sanniti alcune teste di Tori scolpite con molto artificio in marmi, & in gran numero in Beneuento, Boiano, Isernia, & altroue, e grandi e picciole.

L’emigrazione a Cairano Parte 2: Il film “La Donnaccia”

Uno dei "Ciak" de "La donnaccia"
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Bentrovati al nostro appuntamento con Cairano!
Come si può dedurre dal titolo, oggi tratteremo la seconda parte del tema dell’emigrazione nel nostro piccolo borgo altirpino che lo ha visto protagonista, in particolare, durante gli anni del dopoguerra. Questa seconda parte del nostro articolo, voglio dedicarla ad un evento straordinario che ha preso vita nell’estate del 1963 a Cairano e che ha come asse portante proprio il tema dell’emigrazione in quegli anni: il film neorealista “La Donnaccia”.

“Il grottese festaiolo”, poesia di Pasquale Iacoviello

Festone grottese
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Da sempre l’estate grottese è stata, caratterizzata da tanti eventi che ne scandivano il corso. Purtroppo quest’anno non sarà così.
Con voi, attraverso una poesia di Pasquale Iacoviello (1925-2001), voglio ricordare tutte le feste dei Grottesi, soprattutto quelle che non si fanno più.

Poesia su Avellino

Cinema Partenio - Avellino
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Questa poesia, intitolata “Domenica”, è dedicata a momenti di trascurabile felicità avellinese vissuti in alcuni luoghi simbolo nella parte più moderna della città, in particolare quest’ultima viene considerata dall’autrice una fonte di incantevole bellezza se si sa in che modo osservarla, “.. quando tutti si distraggono nascono le poesie”.

C’era una volta…

c'era una volta Vallesaccarda
CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

La scorsa volta ci siamo lasciati con un piccolo ma grande punto di domanda: andare o restare. Un grande dubbio che ci porterebbe, probabilmente nella maniera più scontata, a ricercare fortuna altrove, nonostante in questi luoghi ci abbiamo vissuto, e in cui l’alba di un futuro glorioso sembra ancora lontana

Translate »
error: CONTENUTO PROTETTO!