Storia

Busto Parzanese

Parzanese, poeta popolare arianese: tra vita e poesia

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Pietro Paolo Parzanese è una figura dell‘800 fondamentale per la storia e la cultura arianese. Egli è stato poeta, teologo ed oratore. In questo primo articolo ad egli dedicato verranno dati alcuni cenni biografici attraverso le opere e verrà trattato il rapporto del poeta popolare arianese con l’Ariano dell’epoca e il rispettivo contesto culturale.

Madonna delle Grazie

Castelvetere: la capacità di reinventare il 28 aprile durante una pandemia

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

La festa del 28 aprile a Castelvetere è sempre stata ricca di peculiarità: la raccolta dei tacchiri, la cerca del grano, l’oro, la preparazione dei tortani, le dispensatrici, la raccolta dei gigli della Madonna, i canti. Tutto a caratterizzare il senso di comunità e di appartenza ad un Qualcosa che ci unisce e ci protegge dal mondo. Questa data rappresenta qualcosa che va oltre le barriere: quelle fisiche, in senso geografico, abbattute da coloro che dovendo lasciare la propria terra hanno portato con sé il bene più prezioso, la nostra Mamma e la Festa a Lei dedicata. Ma anche le barriere di genere, e questo ce lo ha insegnato l’arrivo della pandemia.

Fiume Sabato

IL NOSTRO “SABATO”

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Il fiume Sabato, che prende il nome dal popolo dei Sabini ( all’epoca Sabus – tribù dei Sanniti) è lungo 50 km ed ha un bacino idrografico di 476 km; scorre nelle province di Avellino e Benevento per 15 km, una striscia di acqua che accarezza l’irpinia in più punti e che da quel tocco in più di eleganza e perfezione alla valle.

via S.Antonio Abate Montefalcione

Montefalcione e la chiesa scomparsa

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

“La cosa ci stupì non poco, di tale edificio non avevamo mai sentito parlare. In fondo si tratta di Montefalcione, un borgo con soli tremila abitanti e poco più, non notare una chiesa nel bel mezzo del centro del paese é alquanto improbabile. Allora dov’é che sorgeva questa misteriosa chiesa? Scoprimmo che dalle descrizioni del libro non sembrava troppo difficile ricostruirne l’esatta locazione. Quando tentammo il risultato ci mise quasi in imbarazzo…

Un ritratto di Mario de Fasio e Thereza Factor conservato dai suoi bisnipoti brasiliani

Monteforte Irpino, storia un emigrato: Mario De Fazio

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Cari amici di Irpinia World oggi affronteremo uno dei temi di cui forse non si discuterà mai abbastanza: la massiccia emigrazione transoceanica di fine Ottocento. L’Irpinia – e Monteforte in primis – hanno pagato un tributo molto alto in termini di “emorragia” di cittadini. Molti hanno trovato morte o disperazione, altri una gran fortuna. Alcuni dei loro discendenti – come nel caso di Mario De Fazio – coltivano il desiderio di stabilire un contatto più profondo con la loro terra d’origine.

Translate »