Battenti baiano

Baiano: il culto dei Battenti

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Battenti baiano
foto di:Francesco Masi

Il Battito dei Piedi

3 agosto: ricordo del ritrovamento miracoloso delle spoglie di Santo Stefano; ecco perché la mattina di ogni anno, tre semplici colori si uniscono per accompagnare il mio cammino a piedi nudi fin su la Chiesa di Santo Stefano: il bianco per rappresentare il candore di Santo Stefano, la fascia rossa passante per il cuore, rappresenta il sangue che ha versato per il suo martirio e l’ornamento d’orato, il simbolo di pace. 

È il giorno dei battenti, cosi chiamati per il modo in cui battiamo ritmicamente i piedi mentre camminiamo per incontrare il nostro Santo affinché interceda per le grazie che ardentemente desideriamo. E’ un voto a cui non posso e non voglio rinunciare, sono valori che si trasmettono di padre in figlio, che trasformano un semplice rito in straordinaria forza interiore. All’alba, dopo aver ascoltato la santa messa, raggiungo un paese chiamato Cimitile perché si dice che sia il luogo di scambio con le autorità religiose delle reliquie dei santi Patroni, provenienti da Napoli nella località “Pizzone”.

baiano battenti
foto di: Francesco Masi

Siamo un’unica squadra, con un’unica bandiera, che di solito viene portata dal più anziano, per indicare il paese e la comunità di appartenenza. Percorrere chilometri e chilometri a piedi nudi a contatto con la terra, non è cosa da poco, ma la mia fede e l’amore per Santo Stefano valgono il sacrificio che sento di dover compiere; è una vocazione, un legame che è difficile esprimere a parole e che ogni anno si rinnova e fa sentire la sua presenza nel profondo della mia anima.

baiano battenti
foto di: Francesco Masi

Tra la folla, ad aspettarmi all’ingresso del paese, c’è la mia mamma che con se ha il cero che porterò in chiesa una volta arrivato ai piedi di Santo Stefano. Al calar del sole, riuniti fuori la chiesa, accompagniamo Santo Stefano per le strade del paese, con preghiere e un dolce suono della banda musicale.

baiano
foto di: Francesco Masi
AUTORE
CONDIVIDI
NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Translate »