Rocco

Rocco , villamainese per caso

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Rocco

In questo articolo non voglio parlarvi di una tradizione o di monumento villamainese, bensì di una comunità legata al valore della solidarietà e dell’accoglienza. La storia che sto per raccontarvi è quella di un cane che un paio di anni fa si ritrovò a Villamaina e che subito conquistò tutto il paese: si chiama Rocco ed è il cane di tutti, la sua casa è la piazza e vive tra l’affetto e le cure dei cittadini villamainesi.

Rocco, un meticcio di taglia media con un lungo e folto manto bianco, arriva a Villamaina nel 2018. La sua postazione preferita è quella della fermata degli autobus, dove può stare in compagnia dei ragazzi che vanno a scuola. Mostra sin da subito il suo amore per l’uomo e in particolare per i bambini, e dolce ed educato, conquista pian piano il cuore di tutti i Villamainesi.

Per la realizzazione di questo articolo mi sono rivolta a chi di Rocco ne sa più di me, la mia amica Sara che abita in piazza e che da un paio di settimane ospita Rocco la sera in casa sua.  “Rocco ha sofferto molto il lockdwon – afferma Sara – vedere la piazza vuota lo ha intristito tanto, si notava dal suo sguardo e dal suo atteggiamento, tanto che con l’inizio della fase 2, Rocco era così felice che la piazza cominciasse lentamente a ripopolarsi che non veniva più a trovarci a casa.”

Rocco ama ascoltare le conversazioni dei più anziani la mattina, giocare con i più piccoli il pomeriggio e passare le serate in compagnia dei giovani. Come tutti i trovatelli, Rocco non sa proprio stare da solo e per i villamainesi è considerato un amico.

Ciononostante non si può piacere a tutti e alcuni hanno denunciato la presenza del cane come pericolo per i bambini e per gli altri animali domestici. Per accontentare tutti, la famiglia di Sara ha deciso di tenere con sé Rocco nelle ore serali in cui la piazza è più affollata, in quanto il cane sin dal suo arrivo si riparava nel cortile della loro casa.

Ciò che in realtà mi ha spinto a raccontarvi la storia del nostro amico a quattro zampe è l’avvenimento accaduto la notte del 23 luglio, quando Rocco è stato ritrovato in piazza coperto di vino e stordito degli effetti dell’alcol.  Ho riflettuto molto sull’accaduto e ho pensato che dovremmo essere grati e prendere esempio dalle piccole cose che ci capitano. Abbiamo il dovere morale di tutelarle e credo di parlare per tutti i villamainesi quando dico che è assurdo pensare che qualcuno abbia potuto far del male, anche solo per gioco, ad una creatura così dolce a cui tutti vogliamo bene.

Vorrei invitare tutti i lettori a spendere qualche pensiero su questo accaduto per capire quanto sia importante il rispetto per la natura per una crescita personale e collettiva e per comprendere le conseguenze delle nostre azioni. Nel mondo accadono cose peggiori, animali uccisi e seviziati nelle maniere più cruenti solo per soddisfare l’ego umano. Non so chi ci abbia precisamente messo in testa questa cosa secondo cui siamo padroni dell’Universo, ma cari lettori, non è così: siamo semplici ospiti su questa Terra e dovremmo tutelarla affinchè chi verrà dopo di noi potrà godere delle semplici e belle cose di questo pianeta, proprio come Rocco.

articolo di Salierno Mariachiara. Si ringrazia la collaborazione di Sara Giusto e dei ragazzi del Forum dei Giovani di Villamaina

AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

2 commenti su “Rocco , villamainese per caso”

  1. Ci sono tantissimi cani randagi a Villamaina, basti pensare a quel cane che non ha un nome ben preciso, c’è chi lo chiama Nuvola, chi Alessandra e chi un nome non ce lo da. Questo cane è arrivato due o tre anni fa a villamaina ed era incinta; dopo aver partorito nelle vicinanze della Taverna che si trova sui cigli della nazionale, è arrivata in paese e non si conosce il destino dei figli. Questa cagna non è stata bene accolta nel paese visto che essendo molto grande e avendo delle condizioni igieniche non delle migliori, viene trattata male e scacciata via con la forza. Queste persone non sanno che è molto docile e affettuosa. Quindi diciamo che ci sono molte delle storie, simili a quelle di Rocco, di cani che vengono trattati ogni giorno male dalle persone e quindi non vedo motivo di raccontare la storia di Rocco e di pubblicizzarla in questo modo perché a Villamaina non è il primo caso di maltrattamento di animali.

    1. Forum dei Giovani di Villamaina

      Ciao! di cani randagi ne sono passati tanti a Villamaina: Bimba, Scilla, Amico,Nuvola, Nuvola, Rocco… molti di loro sono stati adottati, altri non ce l’hanno fatta, Scilla per esempio, che accompagnava me e le mie amiche tutti i giorni a scuola e dormiva a casa di una vecchietta, è stata poi avvelenata. Villamaina è un paese dove ci sono tante persone che amano ed accolgono gli animali, ma purtroppo esiste anche chi li scaccia via. Lo scopo del mio articolo era sensibilizzare queste persone al rispetto di tutti gli esseri viventi e per lanciare questo messaggio ho voluto raccontare ciò che è accaduto a Rocco il 23 luglio. Nuvola la vedo sempre e ogni sera le diamo da mangiare, è molto dolce ma un po’ diffidente. Avrà subito sicuramente dei maltrattamenti e il mio articolo era anche per lei. Rocco vive in piazza e per questo è conosciuto da tutti e parlando della sua storia l’articolo è arrivato a tante persone. Non capisco la tua critica perché il mio scopo non era pubblicizzare, ma sensibilizzare.
      spero tu mi risponda, questa volta firmandoti con il tuo nome.
      Mariachiara 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »