fuoco di Natale- Serino

Serino e la magia del Natale

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
fuoco di Natale- Serino
Fonte Web

Il Natale vissuto nelle mura delle nostre case ci ricorda come veniva vissuto nelle strade del nostro paese.

il calore del natale

Dicembre ha imposto ormai già da un po’ le sue temperature, fuori fa freddissimo. Visti gli ultimi DPCM la libertà è anche limitata e allora seduti comodamente sul divano di casa ci godiamo l’atmosfera e gli scenari che solo questo periodo ci sa donare.

Osservando bene, ogni elemento che addobba le nostre case, ci riporta indietro alle tradizioni del nostro paese.

Immancabilmente troviamo il camino con un fuoco ardente, chiudiamo gli occhi e immaginiamo sia uno dei tanti “fuocaroni” accesi la sera della vigilia, il 24, davanti alle varie chiese o nelle piazze del paese.

Questa tradizione ha origini molto antiche ma con grande gioia e sacrifici viene tramandata dai giovani del Paese che già ad inizio mese si radunano e si organizzano sul dove e come andare a prendere grossi tronchi di legno da sistemare in piazza o nella maggior parte dei casi nel piazzale antistante la chiesa. Già dalle prime ore del mattino vediamo i ragazzi e i più anziani scaldare i motori dei propri “mezzi” per caricare i tronchi e dar vita, già dalle primissime ore del mattino, al “fuocarone” di Natale. Tante persone giovani e meno giovani sono riunite li davanti,c’è chi va in chiesa e tornerà a scaldarsi dopo la celabrazione, c’è chi immancabilmente parla della produzione delle castagne e chi invece ne approfitta per fare qualche scherzo lanciando all’interno qualche esplosivo.

Anche se siamo cresciuti conserviamo i nostri sogni da bambini, desideriamo i nostri doni e per l’ennesima volta pensiamo a quando per le strade del paese girava una vera e propria slitta di babbo natale e i suoi elfi, trainata da un trattore, pronti a dispensare doni ai buoni e ai cattivi!

La luce del nostro albero di natale, ci ricorda il nostro pino in piazza, avvolto dalle luci natalizie che addobbano con esso le nostre strade.

il fuoco di Natale- Serino
Fonte Web

Tra una cioccolata calda e un playd guardiamo bene e ci rendiamo conto che quest’anno siamo stati molto creativi. Il presepe è bellissimo e ci ricordiamo per un attimo del commovente “Presepe vivente”.

Da ben 10 anni la famiglia francescana si occupa della realizzazione di un vero e proprio presepe vivente, lo scorso anno anche in collaborazione con la parrocchia Sant’Antonio da Padova di Rivottoli. L’iniziativa nasce per imitare il desiderio di San Francesco che a Greccio nel 1923 volle rievocare la nascita di Gesù Bambino. Con ingresso gratuito la manifestazione coinvolge almeno 50 partecipanti. Il suggestivo scenario è il convento francescano che sorge nel nostro territorio da 805 anni, nel quale è possibile visitare tutte le scene con gli antichi mestieri dell’epoca e numerosi animali per la gioia dei più piccoli.

presepe vivente - Gifra
web

Pensiamo di aver guardato tutto attentamente e stanchi, vogliamo andarcene a letto. Ma appese al camino abbiamo lasciato delle calze per la vecchietta che il 6 gennaio verrà a trovarci e allora anche qui chiudiamo gli occhi e ci immergiamo nel fantastico borgo di Doganavecchia dove è ormai da anni che va in scena “la befana vien di notte”, il 5 e 6 gennaio un altro evento dalla forte tradizione,giunta all’ottava edizione, organizzata dall’Associazione Canalarte.

Ed è così che nei palazzi antichi appartenenti a famiglie importanti come Pescatore, Iannelli, Anzuoni,, Giordano, ritroviamo la casa della Befana, le befane trampolieri, gli artigiani che costruiscono piccole befane, banchetti gastronomici a base di cioccolate, carboni e dolci e una banda musicale con artisti di strada che girano per le strade. Al centro della piazzetta un grande “focarone”, scope giganti volanti e calze chilometriche appese da un balcone all’altro e un cappello nero alto 5 metri che sovrasta la festa. L’atmosfera, la magia, il sorriso dei bambini, rendono questa manifestazione originale e speciale, perché unico evento in Irpinia sulla Befana.

L’osservazione è terminata i ricordi hanno avuto la meglio ci mettiamo il pigiama e andiamo a letto sperando di svegliarci in un mondo senza restrizioni e senza covid.

la befana vien di notte Serino
web
Booking.com
Booking.com
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »