foglie della Quercus gussonei. fonte: Google

Come un ragazzo di provincia diventò Botanico di Corte

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
foglie della Quercus gussonei. fonte: Google

Ero appena arrivata a Ferrara e decisi quindi di visitare il Museo Archeologico. Nel giardino, tra i corridoi di edera e il labirinto di siepe crescevano particolari alberi e fiori. 

Fu impossibile non pensare a casa. Immediatamente si presentò nella mia mente l’immagine di Giovanni Gussone, quell’uomo che nato e cresciuto a Villamaina ,studiò medicina e fitologia e diventò Botanico della corte del Regno delle Due Sicilie e poi prese la cattedra presso l’Università di Napoli a seguito dell’Unità di Italia.

ritratto di Giovanni Gussone. fonte: Google

Gussone nacque a Villamaina nel 1787. Da giovane si dice giocasse e studiasse la flora della zona nel parco di Villamaina oggi dedicatogli e poi da grande intraprese gli studi di medicina, ma sempre attratto dal mondo vegetale, decise di approfondire lo studio delle piante. 

Si occupò dell’arricchimento dell’Orto Botanico di Napoli (che oggi prende il suo nome) insieme al suo maestro Michele Tenore e iniziò i suoi studi sulla flora napoletana, del Sannio e del Molise. In merito alle sue ricerche venne convocato alla corte di Napoli e divenne fiduciario del Re.

Grazie alla sua posizione privilegiata, ebbe modo di viaggiare ed approfondire i suoi studi presso gli orti botanici più importanti d’ Europa come quelli di Parigi e di Londra e in virtù delle sue notevoli conoscenze e competenze vene convocato addirittura dalla Corte di Spagna.

piante dedicate a Giovanni Gussone.

Della storia villamainese, Gussone è sicuramente uno dei personaggi più importanti di cui il mio paese va orgoglioso. Per me ha sempre rappresentato una fonte di ispirazione: sono sempre stata interessata alle materie scientifiche e ora, con i miei alti e i miei bassi, sui treni per tornare a casa, tra una sbobina di citologia e qualche titolazione, scrivo questo articolo in piena sessione. Io e lui abbiamo molto in comune, veniamo dallo stesso posto e siamo partiti per scoprire e imparare altro e, oltre alla similarità delle materie che studiamo, mi ricorda quanto bisogna lavorare per realizzarsi e che non importa da dove tu venga, ma quanto vali e che sei tu a definire il posto da dove vieni.

Dicono che siano i ragazzi di provincia quelli in gamba, quelli che cambiano il mondo. Che sia vero o no, Giovanni Gussone è stato un piccolo mezzo attraverso cui questa terra è stata riscattata dall’ oblio. Dovrebbe essere un esempio per tutti noi: credo fermamente che siamo tutti destinati a compiere qualcosa di buono, abbiamo bisogno solo di ambizione, perseveranza ed un pizzico di coraggio.

articolo di Mariachiara Salierno

Booking.com (function(d, sc, u) { var s = d.createElement(sc), p = d.getElementsByTagName(sc)[0]; s.type = 'text/javascript'; s.async = true; s.src = u + '?v=' + (+new Date()); p.parentNode.insertBefore(s,p); })(document, 'script', '//aff.bstatic.com/static/affiliate_base/js/flexiproduct.js');
Booking.com (function(d, sc, u) { var s = d.createElement(sc), p = d.getElementsByTagName(sc)[0]; s.type = 'text/javascript'; s.async = true; s.src = u + '?v=' + (+new Date()); p.parentNode.insertBefore(s,p); })(document, 'script', '//aff.bstatic.com/static/affiliate_base/js/flexiproduct.js');
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »