Il Pastiere

Il “Pastiere” di Carnevale

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Il Pastiere

“Una bella cena è importante per una buona conversazione. Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è mangiato bene”, affermava Virginia Woolf quasi come a dire che avere il gusto del cibo equivale a sapersi godere la vita, soprattutto se il cibo di cui parliamo rimanda alle nostre radici, alle tradizioni del nostro paese.

Ad Aiello del Sabato a Carnevale non può mancare il “Pastiere”. Attenzione all’ultima vocale, non è un errore, è proprio una “e” perché il Pastiere è completamente diverso dalla Pastiera Napoletana di Pasqua.

La storia del "Pastiere"

La tradizione del Pastiere ha origini antiche, esso è una pietanza povera e rurale che era presente sul banchetto del giorno del martedì grasso. Il Pastiere ha ingredienti semplici e alla portata di tutti i contadini aiellesi. Comunemente in casa c’era la pasta, le uova, il formaggio e qualche salsiccia essiccata, lo zucchero o l’uva secca o i pinoli. Tutti prodotti che le donne e gli uomini di Aiello del Sabato conservavano nella propria cantina per l’inverno freddo e per l’arrivo di Carnevale. L’uva secca era data da una pigna d’uva lasciata essiccare nella cantina fredda per lunghi mesi dopo la vendemmia, i pinoli sono quelli delle pigne che si raccoglievano in montagna, le uova delle galline dell’aia davanti casa, il formaggio della mucca nella stalla e le salsicce del maiale proprio. 

pastiere
Foto di Alberto De Vita

La ricetta del Pastiere

Il Pastiere apre e chiude il pranzo di Carnevale in quanto c’è sia la versione salata che dolce di esso. Negli anni la ricetta del Pastiere ha subìto rivisitazioni, a seconda dei gusti delle persone della famiglia ma gli ingredienti di base sono sempre più o meno gli stessi. Oggi c’è chi lo frigge o chi lo fa al forno, c’è chi ci mette più ricotta o più Primo Sale. La ricetta che vi propongo è quella della zia che mi ha insegnato a farlo. 

Ricetta tradizionale pastiere salato:

INGREDIENTI: (PER 10 PERSONE)

– 1 kg Spaghetti
– 700 g Primo Sale
– 150 g Formaggio grattugiato
– Q.b. Sale
– 10 uova
– 1 pizzico di sale
– 5 salsicce secche (tagliate a tocchetti)
– Q.b. pepe
– Q.b. olio di semi

PREPARAZIONE:
Prendere una terrina e sbattere le uova energicamente, aggiungere pian pian il Primo Sale che precedentemente è stato tagliato a tocchetti, il pepe, il formaggio grattugiato e la salsiccia tagliata a pezzetti. Mescolare il tutto bene. Nel frattempo, in una pentola capiente, mettere a bollire la pasta, aspettare poi che raffreddi e aggiungere al composto. Amalgamare bene la pasta al composto e friggere in una padella a fuoco lento, finché non risulterà dorato su entrambi i lati.

PICCOLI CONSIGLI:
• Per dare più gusto al tuo Pastiere puoi utilizzare le salsicce affumicate

pastiere

Ricetta tradizionale pastiere dolce

INGREDIENTI: (PER 10 PERSONE)

– 500 g Bucatini
– 500 g Spaghetti
– 500 g Ricotta
– 200g Primo Sale
– 650 g Zucchero
– 11/12 Uova
– Uvetta e pinoli a piacere (facoltativo)


PREPARAZIONE:
In un tegame cuocere la pasta. In un contenitore sbattere le uova, aggiungere lo zucchero e amalgamare il tutto, aggiungere la ricotta e continuare ad amalgamare. Scolare la pasta e lasciarla raffreddare. Una volta che la pasta risulta tiepida, aggiungerla al composto preparato prima. Mescolare tutto per bene e aggiungere a piacere uvetta e pinoli. Versare infine il composto in una teglia, già in precedenza oleata, e cospargere con lo zucchero (che in cottura di caramellerà) e infornare a 180° per quaranta minuti oppure friggere in padella fino a quando non si dorerà su entrambi i lati e lo zucchero si sarà caramellato.


PICCOLI CONSIGLI:
• Utilizzare sia gli spaghetti che i bucatini in modo da dare maggiore volume e leggerezza al pastiere

Ogni anno la Pro Loco di Aiello del Sabato, nel giorno di Carnevale, organizza una degustazione del tipico Pastiere. Il Pastiere dolce o salato che sia ha un sapore unico e sublime. Lascia in bocca quel dolce e speziato gusto di tradizione che deve essere coltivata ancora e ancora. Ora non vi resta che provare il Pastiere di Carnevale!
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »