Sepolcri

Teora e le tradizioni pasquali: i sepolcri

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Sepolcri

Nel periodo di Quaresima che precede la Pasqua, a Teora e anche in altri paesi irpini, vi è l’usanza di portare in Chiesa delle decorazioni da porre davanti al Santissimo Sacramento, in segno di devozione. Questi simboli si chiamano sepolcri.

La tradizione viene tramandata di generazione in generazione: ecco qual è il procedimento di preparazione.

  • chicchi di grano o legumi;
  • terriccio
  • vaso o piatto

In un vaso o piatto riporre un quantitativo di terra necessario per riempire i tre quarti del recipiente.

Fare uno strato di grano spesso almeno un centimetro.

Mettere altra terra per coprire i chicchi e bagnare con un po’ d’acqua.

Infine, riporre il vaso con i chicchi in un luogo buio finché non germogliano. Innaffiare ogni tanto.

Solitamente il grano germoglia e la decorazione è pronta in 15 giorni.

Il sepolcro si può decorare anche a piacere con fiori freschi o secchi. Inoltre, si possono usare anche i legumi invece del grano.

Per conoscere la storia dei sepolcri, consultare l’articolo di Carmine Dello Buono sulla stessa tradizione a Montella.

AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »