Un viaggio emozionale ad Avella, la città d’arte illuminata

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Avella Città d'Arte

Irpinia World è la startup in grado di valorizzare l’Irpinia. Un progetto decisamente ambizioso che meriterebbe la giusta attenzione.  L’obiettivo è quello di emozionare i visitatori e i turisti.

Nel cuore della Campania,ai piedi dei Monti del Partenio  è situata Avella,terra d’Irpinia fondata dai Greci, conquistata da Osci , Etruschi , Romani e Longobardi che hanno lasciato tracce indelebili di un illustre passato. Il nome deriverebbe da Abblona (città delle mele),oppure Abel (campo erboso).

Lo studioso botanico Carlo Linneo nel 1753 aggiunse al genere della nocciola “Corylus” l’epiteto “avellana”. Macrobio, nei Saturnalia, e Virgilio nelle Georgiche hanno citato la nocciola di Avella.  Un luogo importante dal punto di vista politico, militare e sociale. 

Abitata  fin dal Paleolitico e bagnata dal Fiume Clanio questa terra oggi è una Città d’Arte capace di accogliere  migliaia di turisti e visitatori che possono essere guidati in un viaggio emozionale tra il ricco patrimonio immerso nel meraviglioso paesaggio naturale tra odori, sapori e colori. Vi presentiamo  Avella la bella, Avella l’eterna. 

Oggi sono illuminati tutti i siti archeologici, anche il centro storico, in particolare il Palazzo Baronale.   Tra i monumenti visitabili più importanti troviamo l’Anfiteatro e le Tombe Romane e il meraviglioso Castello di epoca Normanna e Longobarda. 

Avella romana

La storia della città archeologica è stata fortemente influenzata dall’ espansione romana. Avella fu sottratta ai sanniti dopo numerose battaglie. Spargimenti di sangue e guerre per la conquista di quella che era definita la  “terra di mezzo” molto ricca e  fertile. 

L’Anfiteatro Romano di Avella è stato edificato ad est  della città tra il I e il II secolo aventi Cristo. Nel 339 a.C. Avella giurò fedeltà a Roma diventando prima “Municipio” poi “Federata” conservando la sua autonomia e potendo godere di alcuni diritti. L’antica arena, interrata come quella di Pompei, ha una forma ellittica perfetta. 

In questo luogo si svolgevano i ludi. I primi ludi consistevano in  corse equestri a bordo dei carri  tenute nel circo , i cosiddetti ludi circenses, e in seguito si aggiunsero altre esibizioni, come i ludi gladiatorii, ovvero combattimenti tra gladiatori, le venationes, ovvero gare di caccia e uccisione di animali selvatici, e i ludi scaenici, ovvero gare di recitazione. I protagonisti acclamati da circa 3000 spettatori accedevamo  attraverso la Porta Triumphalis. 

I Gladiatori prima di combattere pregavano il  Dio Ercole sperando di sottrarsi ad un atroce destino. Ad Ovest di Avella Romana sorgono i Musolei Funerari ben conservati nel tempo. 

Castello

Il viaggiatore che ancor oggi si trova a transitare nell’estrema parte Sud-Orientale della splendida pianura campana, alle porte della verde Irpinia, è attratto dagli imponenti ruderi dell’abitato e del Castello di Avella Città d’Arte, con le sue cinte murarie concentriche dominate in alto dalla rocca, esso in origine si presentava come un villaggio fortificato. 

Le mura racchiudono la ricca storia di un popolo nato sulle sponde del Fiume Clanio. Il castello è situato su una collina a circa 320 mt sul livello del mare. Dai suoi bastioni solerti militari controllavano i flussi migratori da e per l’estesa Irpinia e i tenimenti pugliesi. 

Nel punto dominante della collina si trovano i ruderi della rocca, meravigliosa e quasi intatta, che era la residenza fortificata del feudatario posto in epoca normanna, successiva a quella longobarda. Segno tangibile di un progressivo sviluppo dell’abitato è il raddoppiamento della cinta muraria con la conseguente costruzione di nove torri. 

Il Castello di notte è illuminato e si può godere un panorama mozzafiato. 

AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »