Chatnam

Castelvetere sul Calore e Chatham: storie di feste emigrate

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Chatnam
Fonte Facebook @Festa della Madonna delle Grazie-Chatham , ON

L’Irpinia è da sempre stata terra di emigrazione. I paesi dell’entroterra stanno scomparendo a poco a poco a causa di un flusso emorragico di persone che vanno via, spesso senza tornare più. Viene da chiedersi – di fronte alla desolazione di paesi sempre più vuoti – che fine faranno le tradizioni che identificano quelle piccole realtà. Ci si ritrova in una situazione di “spaesamento” a tutti gli effetti, ma dopo lo shock iniziale tocca reinventarsi per sopravvivere. E alla fine si scopre che, per quanto si possa andare lontano da quel luogo che per noi è casa, portiamo sempre con noi ciò che siamo.

perdersi per ritrovarsi...

In Canada, precisamente a Chatham, c’è una micro-comunità castelveterese. Qui, agli inizi degli anni ‘50 del 1900 emigrarono circa 130 persone: si spostarono famiglie intere, uomini e donne. Il primo ad emigrare fu Giuseppe Matteis, che giunse in Canada in cerca di lavoro. Gli uomini lavoravano nella costruzione di strade, case e ponti, mentre le donne e i bambini si occupavano del lavoro nei campi, raccogliendo asparagi, pomodori e cetrioli. I bambini venivano educati all’italianità: si mangiavano i piatti tipici della tradizione irpina e si parlava italiano, sia a casa che tra gli amici della comunità.

oltre i confini geografici...

Il 28 aprile è, per i castelveteresi, una Festa che testimonia un amore senza limiti, nemmeno quelli geografici. Ed è per questo motivo che la comunità castelverese che si trova a Chatham festeggia anch’essa questo giorno. Qui, questa tradizione ha avuto inizio nel 1968 grazie a Giuseppe Meriano, la cui figlia fu investita da una macchina e aveva chiesto -ottenendola- la «grazia» dalla Madonna. Nel 1968 ci fu la prima processione con il quadro della Madonna, inviato dall’Italia per volere di Giuseppe Meriano. Dal 1979 è stata ricreata una statua, simile a quella di Castelvetere anche se più piccola, voluta da Pasquale Mongiello.

Chatnam

Anche in Canada si seguono alcune delle fasi di preparazione alla Festa: c’è la panificazione dei tortani, la preparazione dell’altare di pane benedetto, la processione e la dispensa da parte delle “spunziatrici”. 

Lettere dal canada...

In questa lettera, il Comitato Festa di Chatham, racconta come si svolge la Festa.

Chatham Ontario Canada

Festa della Madonna delle Grazie

Questa festa viene festegiata l’ultima domenica di Aprile, nella chiesa di St. Ursula dove la statua della Madonna sta disposta. Il Mercoledi prima della festa della Madonna viene fatto il pane. Questo pane ogni anno viene donato da una famiglia. Sono moltissime signore che donano il loro lavoro per tutta la giornata. Vengono fatti tra 2500 a 3000 tortani di pane. Il sabato viene esposta la Madonna sul l’altare. La sera alle 7:30 viene recitato il Santo rosario e si canta la canzoncina della Madonna. La Domenica alle 2:30 viene festegiata la Santa Messa  con il paroco Italiano e il suo coro cantore.  Dopo la Santa Messa si prosegue in processione con la statua della Santa Vergine che vienne accompagnata con la banda musicale di London. Dopo la processione il pane vienne benedetto e distribuito al popolo. Ogni anno che sono le sponziatrice, quando due or tre or quattro. Dopo tutto questa celebrazione, viene finita la festa con cena e ballo in una sala italiana.

Questa storia di “festa emigrata” è la testimonianza che, anche lasciando fisicamente il nostro paese d’origine, esso viene con noi, poiché siamo noi a dare forma e a trasmettere l’identità del paese. 

28 aprile
Fonte @Lina Meriano De Mattia
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »