L'oro rosso di Santo Stefano del Sole

L’oro rosso di Santo Stefano del Sole

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
L'oro rosso di Santo Stefano del Sole
Foto di: Alessia Febbrariello

Siamo nel periodo ideale per ammirare il paesaggio tinto di rosso intenso, il bianco degli alberi in fiore ha oramai ceduto il passo alle diverse sfumature di rosso di questa pregiata varietà di ciliegie, le “imperiali” di Santo Stefano del Sole. 

L'oro rosso di Santo Stefano del Sole
Foto di: Alessia Febbrariello

Rosse, tonde e dolci, le ciliegie sono tra i frutti più rappresentativi dell’estate, dell’allegria e della golosità.
Si dice che il frutto sia giunto a Roma dall’attuale Turchia attorno al 72 a.C e da allora su questa pianta è fiorita una ricca serie di miti un po’ in tutto il mondo.
In particolare nella mitologia greca era la pianta sacra a Venere e i suoi frutti pare portino fortuna agli innamorati, in Sicilia si dice che le dichiarazioni d’amore fatte sotto un ciliegio saranno sempre fortunate.
Dal punto di vista nutrizionale, oltre ad essere un alimento sano, sono estremamente ricche di minerali e antiossidanti; hanno dimostrato il loro beneficio in ambito cardiovascolare e nel funzionamento muscolare e del fegato.

L'oro rosso di Santo Stefano del Sole
Foto di: Alessia Febbrariello

E’ proprio verso questo piccolo gioiello della natura che Santo Stefano del Sole rivolge la sua attenzione, dedicandovi da ormai 23 anni una festa, chiamata per l’appunto ‘Festa della Ciliegia’.
Tale evento è accolto, ogni anno, da tutta la comunità con grande entusiasmo.
Ciò perché durante il suo svolgimento vengono esposte prelibatezze a base di ciliegia, preparate dalle preziose mani delle massaie del paese.

E’ possibile, ancora, assaporare piatti classici in una chiave del tutto nuova; pietanze che contaminate dal sapore della ciliegia sono in grado di conquistare i palati più fini. Particolare successo è stato quello riscosso dal risotto alla ciliegia, un primo piatto dal sapore deciso e profumato; la degustazione di formaggi con marmellate alla ciliegia e dolciumi di ogni tipo permettono di accontentare ogni tipo di commensale.

Restano disponibili durante tutta la serata dei punti vendita di ciliegie paesane; quella santostefanese è una ciliegia caratterizzata dal sapore leggermente agre e un colorito che va dal giallo al rosso, non molto accesi.
Tutto ciò ha luogo, come da tradizione, nella Piazza Oscar Brini, meglio conosciuta dai Santostefaesi come ‘la piazzetta’.

E’ un balcone che affaccia sulla valle del sabato, abbellito da una fontana, piccoli giardinetti e panchine sulle quali è piacevole fermarsi ad ammirare il panorama.
In una realtà che tende sempre più verso l’artificiale, la genuinità offerta da Santo Stefano del Sole e dalla ‘Festa della ciliegia’, sono senza dubbio un’occasione unica e dolce, che ognuno dovrebbe concedersi, almeno una volta all’anno.

L'oro rosso di Santo Stefano del Sole
Foto di: Alessia Febbrariello
AUTORE
CONDIVIDI
NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »