Mugnano del Cardinale

Mugnano del Cardinale: “La magia dei nostri monti”

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Mugnano del Cardinale
Fonte Forum Giovani Mugnano del Cardinale

Non nego che continuare il cammino lungo i sentieri in salita, mi affatica leggermente, ma non posso che dare la colpa al mio essere decisamente fuori allenamento. Però c’è da ammettere che tutto questo camminare ne vale la pena, grazie ai luoghi magici in cui la strada mi conduce. Uno di questi è certamente il monte Litto il cui nome deriva da Lyctos o da una credenza secondo la quale pare che su questo monte sorgesse il tempio di dio Lydus, figlio di Ercole.

Ad ogni modo, si, direi che è da definirsi magico con le chiome degli alberi man mano si chiudono sulla mia testa, fino a creare un’atmosfera incantata. I suoni della natura ancora una volta mi accompagnano in questa mia passeggiata e osservando ciò che mi circonda intravedo un’area dedicata ai più piccoli. Scorgo poi la fontanella vicino alla quale mi fermo per dissetarmi e ricaricare le energie, seduto all’ombra di un faggio.

Fontana del Litto - Mugnano del Cardinale
Fonte Forum Giovani Mugnano del Cardinale

Proprio durante questa mia piccola sosta, al cinguettio degli uccelli, si aggiunge un improvviso tintinnio di campane. Mi sfila dinanzi agli occhi un gregge di capre a seguito di un pastore.

Quasi mi vien da sorridere; è bello vedere questo genere di cose, come a dimostrare che l’epoca moderna non ha certo fatto perdere, anche se in parte, questo mestiere. Riprendo il mio cammino fino a trovare, immersi nel verde, i resti di quello che fu il Castello Svevo di Mugnano. Tante sono state le vicende storiche che ha visto passare, tra epoche e successioni feudali. Sorse o venne ricostruito nel Medioevo, divenendo la cittadella del suffeduo mugnanese.

Un particolare storico che mi affascina, riguarda sicuramente la Seconda Guerra Mondiale durante la quale la Sacra Sindone, passando proprio per le montagne di Mugnano, giunse nel monastero di Montevergine, per essere lì custodita. Respiro ad occhi chiusi questa fresca aria che mi suscita tranquillità e, prima di ritornare a casa, mi fermo ad ammirare la mia Mugnano dall’alto.

AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »