le maggiaiole

Sant’Andrea di Conza: Le Maggiaiole

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
le maggiaiole
Foto di Salvatore Cassese

Ci siamo!! Torna l’appuntamento con Irpinia World, alla scoperta del nostro amato borgo Sant’Andrea di Conza.

Ancora una volta ci addentreremo nelle tradizioni del passato e vi racconteremo la storia delle “Maggiaiole”.

"Il cammino delle donne: fanciullezza ed innocenza"

processione maggiaiole sant'andrea di conza
Foto di Donato Cassese

L’ultimo sabato di maggio le ragazze di Sant’Andrea di Conza si recano in processione al santuario della Gaggia a Conza della Campania. La processione è il simbolo della fuga della Madonna da Sant’Andrea a Conza della Campania, venerata dal popolo Sant’andreano attraverso la riconciliazione col popolo conzano. La Madonna espresse il desiderio che le ragazze di Sant’Andrea, l’ultimo sabato di maggio scendessero a Conza; le più grandi col capo coperto da un fazzoletto bianco adornato con una coroncina di uva spina e le più piccole con una coroncina di rose. La leggenda dice anche che se il fazzoletto fosse caduto nelle vicinanze della Chiesa, la Madonna avrebbe dovuto fare la grazia di far trovare il fidanzato alle ragazze,un buon marito per il loro futuro.

Sant'andrea di conza Collage Madonna delle maggiaiole
Foto di Giuseppe Fraschini

Mo me parto Maria bella:

mo me parto e vengo a te,

Tu si la madre d’e verginelle

quest’anema mia la dongo a te.

Questa è una delle strofe dei canti che intonano le verginelle alla Madonna e che ogni anno mi regalano emozioni diverse.

Sant'andrea di conza le maggiaiole Incontro tra i due parroci
Foto di Donato Cassese

L’attesa del pellegrinaggio è una delle cose più belle che si possa provare, l’ago, il filo, le rose, l’uva spina raccolta con la nonna il venerdì al calar del sole ,il sapore aspro  e le laboriose mani delle nonne che intrecciano tra le loro mani le coroncine da dover posizionare sul fazzoletto bianco(simbolo di verginità) per poi alla fine adornare il capo delle verginelle….                       Sono tutte immagini che ho stampato nella mia mente, immagini che hanno  fatto parte di me da sempre e lo continueranno a fare per sempre perchè le tradizioni religiose sono dei tesori per delle piccole comunità come la nostra, una comunità che ogni anno perde sempre più i veri valori che caratterizzavano la società di un tempo.

Alla fine posso dirvi che questa è una delle mie tradizioni preferite perchè parla del nascente amore tra uomo e donna. Da bambina la paragonavo ad una fiaba: la principessa con la sua coroncina che vaga alla ricerca del suo principe azzurro; crescendo ho capito il vero significato dell’amore….l’amore è una luce che si irradia dai nostri cuori;questo ce lo dimostra la rinnovata fede alla Madonna.

cambio fascia tra i due sindaci
Foto di Donato Cassese

Quest’anno non potremmo vivere con voi L esperienza magica di questa tradizione ma ci sarà modo di rifarci.
Il nostro viaggio per questa volta termina qui , continuate a seguirci per scoprire sempre di più sulla nostra amata terra .

AUTORE
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »