Villanova - paesaggio

Una poesia…per te.

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Villanova - paesaggio
Foto di Angelo Silano MC

Càpita tanta vote, che parlann a nnui a nnui, quann si cammina nanz’ e dret, ra miezz la Croce a lu Cannon, che rice coccheruno: “a Villanova nun si face mai nient. Pur cert’usanze antiche so sparute. Nu tinimm chiù na festa paisana. Nunn’esiste chiù lu custum che ci steva na vota. Oj tutt’à ff’ nuto.

Nunn’é ccussì. Villanova e li villanuvisi tien’n parichhi cose r’bbuono.

“La più povera fra le chiese

ce l’ha proprio questo paese.

Questo paese fra terra e verdi colline

fra grandi paesaggi e terre di confine

dove non passa forestiero,

che possa andare fiero,

di aver calpestato

un terreno ormai abbandonato.

Ma è così candido lo sfondo,

ricco di terre arate, di ulivi,

di vigne e viste incontaminate;

ha i colori della salute, questo paesello,

ed è così felice di far parte di questo mondo.

D’estate i campi di grano

riaccendono gli animi,

i ricordi e le tradizioni mai dimenticate,

il gigante di Paglia attraversa le sue strade,

e le emozioni sembran rinate.

Si ama casa per casa,

gronda per gronda,

sasso per sasso,

viso per viso.

Qui ancor resterò

dove il destino mi ha segnato,

poiché la terra mia

l’anima e il cuore

mi ha legato.”

 

Villanova - vista panoramica
Foto di Angelo Silano MC

Mi direte che non c’è molto qui, ma questa è casa mia e non c’è niente che mi manchi.

Booking.com
Booking.com
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »