Santo di padova Processione di S.Antonio

Montefalcione: La devozione per il Santo di Padova

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
Santo di padova Processione di S.Antonio
Foto di Martina De Vito

Bentornarti sulla nostra pagina!

Oggi vi parleremo di Colui che non è un Santo, ma il Santo per tutti i montefalcionesi.

Che lo si guardi da una prospettiva religiosa o semplicemente folcloristica, Sant’Antonio è indiscutibilmente considerato parte integrante e fondamentale della storia di Montefalcione: la sua figura è inscindibile dall’essenza stessa del paese.

Da dove nasce la devozione

La statua in legno, che ogni anno viene portata in processione a spalla dai fedeli più devoti, venne scolpita a Napoli, nel 1643, ma il culto di S.Antonio da Padova a Montefalcione era giá vivo nel XIV sec.

Nel giugno del 1688 un disastroso terremoto che arrecó molti danni ai paesi limitrofi risparmiò sorprendentemente il paese.            I montefalcionesi, certi d’essere stati protetti dal Santo, si impegnarono perché egli divenisse il nuovo patrono di Montefalcione.  Il Papa acconsentí e nella seconda metá di quell’agosto S. Antonio divenne patrono del paese.

Nell’agosto del 1988, a trecento anni da quella data, la Chiesa Madre, già intitolata alla Madonna dell’Assunta, divenne Santuario di S.Antonio.

Santo di padova La prima processione per S.Antonio
Foto di repertorio di inizio '900

Tu sei la nostra rocca di difesa e noi ti ameremo sempre e assai.​

Le celebrazioni

Da allora, ogni ultima domenica d’agosto si celebra la ricorrenza più importante di Montefalcione, la Festa di S. Antonio (e Santa Lucia).

La giornata inizia presto, alle ore 7:00 circa, con il rito della Vestizione del Santo: i membri del Comitato Festa, il Parroco e alcuni fedeli più devoti si recano nella Chiesa Madre per ricoprire la statua di S.Antonio del manto d’oro degli ex-voto. Alle ore 10:30, il Santuario accoglie i fedeli per la Santa Messa della domenica e poi, come da tradizione, tutti i montefalcionesi trascorrono la giornata in famiglia, come un qualsiasi giorno “rosso” sul calendario. Alle ore 18:00 è poi tempo della Messa, che precede le tradizionali aste: al momento dell’uscita della statua dalla Chiesa, si svolge una vera e propria asta che vede coinvolte le persone che desiderano portare il Santo in spalla (o anche solo le aste delle offerte). Conclusa l’asta, si è pronti per la lunga e solenne Processione, a cui partecipano anche molti fedeli provenienti dai paesi limitrofi.

Santo di padova La Processione di S.Antonio
Foto di Martina De Vito

La fede all'estero

Questa festa ha una tale importanza nella cultura montefalcionese da essersi guadagnata una controparte americana, a Boston, ad opera degli emigranti del paese, restii a distaccarsi da questa tradizione.

La Festa di S.Antonio a Boston ha celebrato i 100 anni lo scorso agosto.

S.Antonio a Boston

S.Lucia e la Grande Gara Pirotecnica

Il lunedì che segue l’ultima domenica di agosto è invece dedicato a S. Lucia, con una seconda sentita processione.

I festeggiamenti si concludono il martedì con la Gara Pirotecnica, famosa in tutta la Campania, che continua fino a notte fonda.

S.Lucia
Foto di Martina De Vito

Articolo a cura di Explore Montefalcione

Continua a seguirci!

Non perderti i prossimi appuntamenti su Montefalcione, la sua storia e le sue tradizioni… Continua a leggerci!

AUTORE
CONDIVIDI
NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato sulle uscite dei paesi che più ti interessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »