murales villamaina

Murales: l’arte che parla a tutti

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
murales villamaina
"Telefono senza filo" foto di Elena Nesta

Villamaina, come molti paesi d’Irpinia, da un po’ di anni viene colorata dalla street art, in particolare dai murales.                                                                    

Il termine ha origine messicana, e rappresentava tutte quelle pitture fatte dai poeti che parteciparono alla rivoluzione di inizio secolo e che furono elemento fondamentale per la presa di coscienza del popolo e le conseguenti lotte sociali.

È naturale che l’“arte a cielo aperto”, svincolata dai musei e perfettamente integrata con il tessuto urbano, sia molto vicina alle persone e incida fortemente sull’immagine collettiva delle città e, ancora maggiormente, delle nostre piccole realtà.

A Villamaina i primi murales avevano scopo puramente pittoresco e anche se il tempo li ha sbiaditi dalle pareti non lo ha fatto dai ricordi di chi come me osservava quei mastodontici disegni con gli occhi di un bambino. 

Al giorno d’oggi queste manifestazioni artistiche hanno raggiunto la propria maturazione, pertanto anche nei nostri comuni è possibile ammirare opere di diversa natura ed intenzione realizzate con questa tecnica.

Tra tutte spicca l’opera più recente “Telefono senza fili”, realizzata nell’ambito del progetto SPRAR da Davide Brioschi e Teresa Sarno insieme ai bambini siriani che vivono nel nostro comune. 

Il murale rappresenta due fanciulli che si ascoltano giocando con un telefono realizzato con pochi e semplici materiali, e in maniera chiara ed incisiva restituisce i sentimenti dei bambini che hanno partecipato all’ideazione e alla realizzazione. 

In questo caso la street art ha creato un ponte tra le idee, la fantasia e le emozioni dei piccoli artisti con quelle dei professionisti, arrivando in maniera semplice a tutta la comunità.

dettaglio murales
dettaglio del nuovo murale. Foto di Elena Nesta

La tecnica, i soggetti e l’azione hanno in comune la semplicità di esecuzione, e interagiscono nell’ opera in maniera organica offrendo una visione semplice simile a quella dei bambini. 

Per scoprire altri murales di Irpinia clicca qui sotto!

Booking.com
Booking.com
AUTORE
CONDIVIDI

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

EVENTI

Visita la nostra sezione eventi!

Scopri gli eventi che si terranno in Irpinia e decidi a quale partecipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »