blasoni Lupo

I soprannomi dei comuni Irpini: Valle Ufita – Baronia

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!
blasoni Lupo
Hirpos - Lupo

Cari amici ben ritrovati,
oggi Vi parlerò di un argomento piuttosto particolare: i soprannomi dei comuni irpini, noti anche come “blasoni popolari”. 
Si tratta di parole o motti, di natura canzonatoria, che una comunità attribuisce ad un altra comunità più o meno vicina. 
Ogni paese irpino, come qualunque altro comune d’Italia, ha il suo e ho pensato di fare cosa gradita ricordando i blasoni di tutti i comuni irpini.

In particolare oggi approfondiremo i comuni irpini della Valle Ufita e della Baronia. 

I soprannomi dei comuni Irpini: etnici e blasoni popolari

La conoscenza di una persona, di una cosa e soprattutto, nel nostro caso, di un luogo avviene prima di tutto attraverso un nome. Tutti i nostri comuni hanno un proprio e specifico nome che racconta o almeno evoca, almeno in parte, la propria storia.
Accanto al nome, spesso si accompagna un ulteriore appellativo, il soprannome che con tono scherzoso, o anche polemico, definisce o identifica ulteriormente le caratteristiche di una specifica comunità. Questi appellativi vengono definiti scientificamente dagli esperti “etnici” o “blasoni popolari”.

Gli etnici

Per etnico s’intende un aggettivo che definisce in forma popolare, anche dotta, gli abitanti di una determinata città, paese o regione. Per esempio “Irpinia” o “Irpini” è un etnico. Ricorda il nome di una popolazione sannitica che si stanziò nella nostra terra prima dell’arrivo dei romani. Il nome deriva dall’osco – sannitico “hirpus”, che significa lupo, il quale era considerato un animale totemico sacro a Marte.

I blasoni popolari

Per blasone popolare, invece, si intende una parola o un motto, di natura canzonatoria, che una comunità attribuisce ad un altro gruppo etnico vicino. Tutti i paesi della nostra Provincia nel passato, e in parte ancora oggi, sono “catalogati” con uno o più blasoni popolari. Sono nomignoli scherzosi, che tendono a deridere gli abitanti dei paesi.

I blasoni popolari degli irpini

All’inizio del Duemila, Aniello Russo, dialettologo e antropologo di Bagnoli Irpino, ha raccolto tutti i blasoni popolari dei comuni irpini e li ha messi insieme in un piccolo e agile opuscolo che racconta anche numerosi aspetti della cultura irpina (“I Blasoni popolari degli irpini”. Avellino 2006).
Dalla pubblicazione, si evince che ogni comune ha almeno due – tre “blasoni popolari”.
Di seguito ve ne propongo almeno uno per comune, e non sempre quello più noto.
Ve li presento per zone geografiche o aree storiche. 
Chi volesse ampliare il discorso può tranquillamente consultare il piccolo opuscoletto.

La zona dell’Arianese

blasoni Ariano insediamento del tricolle
Foto Giuseppe Perrina

Iniziamo la nostra carrellata di soprannomi dei comuni irpini dalla zona dell’Arianese:

Ariano Irpino (arianesi) – Zompafuossi (per la posizione accidentale del terreno, per il loro essere sfuggenti o inafferrabili); Casalbore (casalboresi) – Zellùsi (tignosi, pretestuosi); Montecalvo Irpino (montecalvesi) – Mbriacùni (beoni); Greci (grecesi) – lenguastorte (per la lingua diversa); Montaguto (montagutesi) – Mangiacòteca (mangia cotenna di maiale); Savignano Irpino (savignanesi) – Mangiachecozze o Cucuzzàari (produttori e mangiatori di zucche); Villanova del Battista (villanovesi) – Purcarìa (storpiando l’antico nome di Polcherino); Zungoli (zungolesi) – Pezzienti (poveri). 

La Baronia, i paesi della Baronia di Vico o Trevico

blasoni Trevico e la baronia
Trevico e la Baronia: Fonte instagram: francescoing_

Continuamo con i soprannomi dei comuni irpini della Baronia: 

Trevico (trevicani) – Caputuoste (cocciuti); Flumeri (flumeresi) – Affumecàte (che vivono nella nebbia); Carife (carifani) – Mbastacréta (modellavano caraffe di creta); Castelbaronia (castellesi) – Segacòrne (per la produzione di oggetti con corni di buoi e montoni); San Nicola Baronia (sannicolesi) – Peparulàri (per la produzione di peperoni); San Sossio Baronia (sossiani) – Capegruosse (teste grosse); Scampitella (scampitellesi) – Scasciacallàre (irosi e rompi tutto); Vallata (vallatesi) – Lenguestorte (per la parlata unica praticata nel posto); Vallesaccarda (vallesaccardesi) – Mangiapatàne (per la produzione di patate).

La Valle dell'Ufita

Completiamo questo nostro giro sui soprannomi dei comuni irpini della Valle dell’Ufita: 

Bonito (bonitesi) – Migliazzàri (si cibavano di migliazza, pizza di farina di miglio, imbottita di ciccioli di maiale, o polenta); Fontanarosa (fontanarosani) – Cacallèrta (precipitosi, pigri al punto da infastidirsi anche al solo calarsi le brache); Frigento (frigentini) – Nasipizzùti (dal naso affilato dal freddo che imperversa nel paese che è situato ad alta quota); Gesualdo (gesualdini) – Menestràri (per l’abbondante produzione di verdure); Grottaminarda (grottesi) – Votacòppela (voltagabbana, perché cambiarono il loro patrono: da San Giacomo a San Tommaso d’Aquino) – Trainieri (carrettieri) – Zingari (sia per l’origine nomade, venditori o girovaghi, sia anche per il carattere irascibile); Guardia Lombardi (guardiesi) – Ciangulùni (bracaloni, sciattoni; semplicioni); 

blasoni Melito Irpino e la Valle dell'Ufita
Melito Irpino e la Valle dell'Ufita - fonte instagram: coccinellalaura

Melito Irpino (melitesi) – Mangiaruospi (per l’abbondanza di rane nel corso del fiume Ufita che attraversa il paese); Mirabella Eclano (eclanesi) – Li ebbrèi (taccagni); Rocca San Felice (rocchesi) – Mufetàri (dal maleodorante odore della Mefite); Sant’Angelo all’Esca (santangiolesi) – Orgiùti (gozzuti, il diffuso difetto era attribuito all’ingestione di un’acqua locale che conteneva una sostanza nociva); Sturno (sturnesi) – Ruospe re pandàne (rospi di pantano) – casalesi (dall’antico nome del paese); Villamaina (villamainesi) – Trippeggiàlle, Trippesciàlene (perché mangiatori di una qualità di pere che somiglia alla trippa, cioè sacca dello stomaco, e diventano gialle d’inverno).

Finisce qui la nostra prima carrellata di soprannomi.

Vi aspetto al prossimo appuntamento per parlarvi ancora dei soprannomi dei comuni irpini.

Per gli altri comuni:

I soprannomi dei comuni irpini: Alta Irpinia e Terminio – Cervialto

I soprannomi dei comuni irpini: Partenio,  Serinese – Solofrana, Vallo di Lauro – Baianese

AUTORE
CONDIVIDI
NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle nostre novità!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai una mail con gli articoli che più ti interessano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Translate »